lunedì 23 febbraio 2015

UN SOGNO .... "ETRUSCO"

                            UN SOGNO .... "ETRUSCO"

Era un sabato mattina strano.Mamma mi svegliò, bruscamente; da un lungo sonno che mi ha sorpreso!
Allora presi carta e penna senza nemmeno fare colazione; quindi ho cominciato a scrivere...Io lo voglio scrivere perchè ho paura di scordarmelo. Il mio sogno inizia così...
Io mi risvegliai, ma mi trovai sdraiata su un prato verde. Non ero più nel mio letto, ma un gruppo di persone mi vennero davanti alla faccia e mi aiutarono ad alzarmi gridando a una famiglia senza sapere quello che si dicevano.Arrivò quella famiglia con cui quei signori gli avevano gridato (non so cosa) arrivò un maschio e una femmina , e mi abbracciarono , mi accolsero in casa loro e mi portarono a vedere la città, su un muro vidi una testa era la testa di una divinità cioè Tinia e sotto era impressa una scritta...;PROTEGGI LA NOSTRA CITTA' . Poi mi portarono in un posto con una grande strada che si divideva in stradine più piccole.
C' erano tipo delle case a tumolo, (ma non sapevano che erano fuori moda?). Ne vidi una che mi colpì molto  era piccolissima! Le due persone mi  portarono proprio  in quella tomba dove una bambina era stata uccisa da un animale feroce.
Allora capii che loro credevano che io fossi sua figlia e che quella uccisa era una bambina di chissà chi.
Ormai era ora di cena e mi portarono a mangiare; mi diedero tipo del suino. Era buono, ma io volevo tornare a casa. Per finire mi portarono sulla barca e mi fecero fare il giro su un lago e piano piano mi addormentai e  poi sentì..... <Anni vai a mettere a posto i tuoi capi d' abbigliamento!> di la mamma e io risposi< mamma  se continui a svegliarmi così non ti aiuto più!Però mi sei mancata!>. Abbraccio mia mamma e le do un bacio sulla guancia e poi vado a mettere a posto i miei capi d'abbigliamento. Sono felice di essere tornata!


ANNALISA BECHERINI

2 commenti: